Centrali di telesorveglianza

CENTRALI DI TELESORVEGLIANZA (Norma UNI 11068:2005)
(Telesoccorso e assistenza sanitaria – Telesorveglianza antincendio – Telesorveglianza anticrimine)

“Criteri progettuali e costruttivi organizzativi indispensabili per realizzare una centrale di telesorveglianza che sia in grado di garantire in maniera efficiente e nel  rispetto di specifici indici di qualità una o più delle seguenti tipologie di servizi0: antincendio, anticrimine, di telesoccorso e sanitario”

• GUSCIO: requisiti minimi;
• SISTEMI: Requisiti minimi dei sistemi di ricezione e gestione delle chiamate;
• Organizzazione e procedure;
• Requisiti dei SERVIZI:
• Servizi di telesorveglianza antincendio;
• Sevizi di telesorveglianza anticrimine;
• Servizi di telesoccorso e assistenza sanitaria.

PRIVACY COMPLIANCE
• Assunzione responsabilità gestione in outsourcing;
• Attestazione conformità (Regola 25 Codice Privacy);
• Integrazione DPS;
• Videosorveglianza, geolocalizzazione e controllo accessi;
• Informative e consenso;
• Tempo di conservazione dati;
• Integrazione con amministratore di sistema;
• Autorizzazioni DPL.

ACCENTRAMENTO SEGNALAZIONE EVENTI
1. Front-End di Comunicazione (FEC);
2. Gestione Ricezione e Distribuzione (GRD);
3. Postazioni Operative (POP);
4. Gestione Operativa di Sala (GOS);
5. Gestione Commerciale Integrata (GCI);
6. Sottosistemi specializzati, tra cui:
a. Gestione cartografica (GIS – Geographical Information System);
b. Correzione di Posizione (CPO);
c. Controllo Video Remoto (CVR).

PRINCIPALE NORMATIVA DI RIFERIMENTO

NORMA UNI 11068:2005;

NORME CEI 50518 1-2-3 , 50132 1 e serie 79;

Testo Unico Leggi Di Pubblica Sicurezza(TULPS) e Regolamento d’Attuazione;

D.M. 269/10 e circolari applicative;

D.lgs 196/03 (c.d. Codice Privacy);

D. Lgs. vo 196/03 (c.d. Codice Privacy) e normativa Privacy in generale;

Art. 4 e 8 Statuto dei lavoratori (Legge 300/70) e Art. 6 D.L. 138/11  “Sviluppo”.